paura di me stessa

Cara Dottoressa,io e il mio fidanzato stiamo insieme da quasi 5 anni. io ne ho 19 e lui 23. a fine ottobre 2006 abbiamo passato un periodo negativo perchè io mi sentivo estremamente sola. non lo sentivo come un compagno e io dialogo era impossibile. per cui ho deciso di lasciarlo: scelta per me dolorosissima.intanto io ho avuto una “storiella” con un uomo francese, a distanza. ci siamo visti solo per un fine settimana. a dicembre ho “scoperto” che lui, invece,aveva una storia con una delle mie più care amiche che era iniziata qualche giorno dopo la nostra rottura. tutto questo mentre per due mesi non faceva altro che pregarmi di tornare con lui e dirmi che mi amava terribilmente. dopo aver profondamente riflettutto e parlato abbiamo deciso di ricominciare perchè innegabilmente ci amavamo. i primi tempi sono stati difficili e pieni di cambiamenti da parte sua: rispetto nei miei confronti, comprensione, maggiore attenzione dei miei bisogni. tutto va talmente bene che stiamo comprando casa insieme. c’è una sola cosa che lui non tollera e che mi infastidisce molto: ilmio rapporto con le mie amiche. più di una volta le ha velatamente insultate e anche me mettendo in dubbio che io fossi veramente con loro e che stessi facendo quello che io gli dicevo. oltretutto, rimproverandomi in maniera meschina che io “non lo calcolo” quando sono con loro. come faccio a fargli capire che io ho bisogno del mio spazio senza per questo togliere nulla a lui?insomma, una relazione non esclude il resto del mondo. non mi merito nemmeno di sentirmi dire determinate cose dato che lui non ha fatto nulla di diverso da quello che ho fatto io, se non peggio. io sono risucita, dopo molto tempo e riflessione, a perdonare tutto. perchè lui mi deve rinfacciare ancora quell’episodio? per ogni cosa diventa sopsettoso e, onestamente, questo mi da molto fastidio. come posso cercare di ristabilire questa parte di equilibrio che lui non riesce a ritrovare? questa mancanza di fiducia mi fa davvero molto male. il dialogo su questo argomento è impossibile. grazie in anticipo per la sua risposta!

Gentilissima,

Il perdono non è una necessità, ma una scelta: se si decide di perdonare qualcuno, non è saggio continuare a parlare di quello che è accaduto, altrimenti non si tratta di vero perdono.
Ciò detto, è ovvio che quello che è successo fra di voi ha lasciato delle ferite aperte e che situazioni e persone che prima apparivano insignificanti o neutrali, oggi vengono viste con maggiore consapevolezza e magari con maggiore timore di prima…
Ci vorrà del tempo per ristabilire un equilibrio tra di voi: certo è che il vostro rapporto deve cambiare, affinché tutto quello che è successo sia una risorsa per la vostra coppia, anziché un limite.
In ogni caso, aspetterei un po’, prima di comprare casa insieme: lei ha solo 19 anni e chissà, nel tempo potrebbe anche conoscere qualcuno che la potrebbe far sentire meno sola e più felice. Tanto da non desiderare di uscire con le amiche anziché con lui.

Cari saluti e auguri.

Dott.ssa Giuliana Proietti

Immagine

Pexels

Mix

ciclotimia

Ciclotimia e disturbo bipolare

La ciclotimia e il disturbo bipolare: di cosa si tratta? Il disturbo bipolare consiste nell'oscillazione fra due polarità. Ad oscillare ...
Leggi Tutto
complesso edipico

Il Complesso edipico: di cosa si tratta?

Complesso edipico: di cosa si tratta? Nella teoria psicoanalitica il complesso di Edipo riguarda un desiderio infantile di coinvolgimento sessuale ...
Leggi Tutto
Matilde di Canossa

Matilde di Canossa: la donna più potente del Medioevo

Matilde di Canossa è senz'altro una delle figure femminili più interessanti dell'alto medioevo; basti pensare che questa donna cominciò a ...
Leggi Tutto

Psicoterapia: istruzioni per l’uso

Non tutti quelli che decidono di voler iniziare una psicoterapia hanno chiaro in mente cosa li attende. Non tutti sanno ...
Leggi Tutto
l'abbraccio

L’abbraccio come forma di comunicazione

L'abbraccio: una definizione Abbracciare significa cingere, afferrare, serrare con le braccia una persona, per lo più in segno di affetto ...
Leggi Tutto
infertilità

Infertilità: aspetti psicologici

Differenza fra sterilità e infertilità La sterilità è l'incapacità assoluta di concepire, mentre l'infertilità riguarda l'impossibilità di concepire, o portare a termine la ...
Leggi Tutto
cocaina

Cocaina: cosa è, come funziona

Cocaina: che cosa è La cocaina è una sostanza stupefacente. Agisce come stimolante del sistema nervoso centrale, è vasocostrittore ed anestetico, con ...
Leggi Tutto
disturbi dell'ansia

I disturbi dell’ansia

Perché i disturbi dell'ansia Dalla notte dei tempi e ben prima che nascesse la disciplina psicologica, l'ansia viene considerata una ...
Leggi Tutto
disturbo bipolare

Disturbo bipolare: come aiutare chi ne soffre

Disturbo bipolare: di cosa si tratta Il disturbo bipolare è una patologia psichiatrica, caratterizzata dall’alternanza, talvolta anche repentina, di depressione, euforia o ...
Leggi Tutto
Colette

Colette: una vita da film

Colette scrisse una ottantina di libri, ma non solo per questo è un vero e proprio mito letterario, soprattutto in ...
Leggi Tutto
disturbo ossessivo compulsivo

Potresti soffrire di disturbo ossessivo compulsivo? Test

Potresti soffrire di disturbo ossessivo-compulsivo? Ti presentiamo questo test, per aiutarti a capirlo e come punto di riferimento. Si    No  ...
Leggi Tutto
sua madre

Io, lui e sua madre – Consulenza on Line

Il problema: sua madre Gentile Dottoressa, sono sposata da 1 anno e qualche mese, dopo 2 di convivenza e 6 ...
Leggi Tutto
Presidente Schreber

Freud, il caso del presidente Schreber, la paranoia

Il Presidente Schreber, alias Daniel Paul Schreber (sopra), Presidente della Corte di Appello di Dresda, pubblicò un libro – nell'anno ...
Leggi Tutto
Chiedi una consulenza

Chiedi una Consulenza Psicologica su Psicolinea!

Come fare richiesta di Consulenza psicologica - sessuologica gratuita su Psicolinea? Devi semplicemente inserire la tua richiesta nei commenti a ...
Leggi Tutto

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.