bambini adottati

Un nuovo studio ha scoperto che ciò che conta nell’educare dei figli adottati è come i genitori si comportano nella coppia, come si sostengono a vicenda nella vita genitoriale: questo conta più di tutto, perfino più del loro orientamento sessuale.

I bambini non sembrano grandemente influenzati da come i genitori si dividono i compiti in famiglia, ma dall’armonia presente nella loro relazione. Le coppie gay e lesbiche, ad esempio, si è visto che possono creare nuovi modi di vivere insieme e di crescere i figli, al di fuori dei tradizionali ruoli di genere, ottenendo comunque buoni risultati.

Per questo studio sono state osservate famiglie reclutate tramite cinque agenzie di adozione presenti negli Stati Uniti. In totale, 104 famiglie hanno accettato di partecipare, di cui 25 avevano due partners lesbiche, 29 due partners gay e 50 erano formate da coppie eterosessuali. I loro figli adottivi avevano vissuto in queste famiglie dalla nascita o erano stati accolti nelle loro prime settimane di vita. Al momento dello studio, i bambini erano tutti attorno ai tre anni di età.

I genitori sono stati invitati a raccontare come si dividevano i compiti in famiglia, in relazione alle cure verso la prole. I loro comportamenti di co-genitorialità sono stati poi codificati durante sessioni videoregistrate di gioco genitori-bambini e attraverso la somministrazione di alcuni test.

I ricercatori hanno scoperto che le coppie gay e lesbiche erano più propense a condividere equamente i compiti di custodia dei bambini, mentre le coppie eterosessuali tendevano a specializzarsi, con le madri che si accollavano più lavoro dei padri.

I problemi di comportamento del bambino sono stati associati alla minore soddisfazione che mostravano di avere i genitori riguardo alla divisione dei compiti, per quanto riguarda le cure del bambino, oppure ad una rivalità fra loro, piuttosto che al modo specifico in cui i genitori si dividevano i compiti e al loro orientamento sessuale.

Rachel H. Farr, psicologa presso l’Università del Massachusetts e Charlotte J. Patterson, che lavora presso l’Università della Virginia hanno pubblicato il loro studio nella rivista Child Development.

Dr. Walter La Gatta

Fonte:
Raising adopted children, how parents cooperate matters more than gay or straight, Eurekalert

Immagine:
Arztsmai, Free Digital Photos

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta

Libero professionista ad Ancona ,Terni , Fabriano e Civitanova Marche

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria) 
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni , Fabriano, Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908

Co-fondatore dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

Tweets di @Walter La Gatta

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierlo come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.