Ancona, Marche, Italy
0039 347 0375949
psicolinea@psicolinea.it

Genitori per sempre, anche quando i figli sono grandi

Sito di psicologia, online dal 2001

Created with Sketch.

Genitori per sempre, anche quando i figli sono grandi

genitori per sempre

Perché si è genitori per sempre?

Perché anche in età adulta, i figli continuano ad essere un pensiero per i propri genitori. Un nuovo studio rivela infatti che anche quando i figli si sono costruiti una vita propria, i loro alti e bassi influiscono ancora profondamente ed intensamente sulla salute mentale e sul benessere dei propri genitori.

La professoressa Karen Fingerman, della Purdue University, ha presentato qualche giorno fa questo interessante studio, durante un simposio incentrato sulle relazioni sociali e il benessere.

La sua ricerca ha interessato 633 genitori di mezza età, residenti nella zona di Philadelphia. E’ stato chiesto loro di valutare i successi di ogni loro figlio grande, rispetto ad altri adulti della stessa età. La maggior parte dei genitori avevano avuto più di un figlio, così le valutazioni hanno riguardato complessivamente 1.251 figli adulti.

I genitori hanno risposto anche a domande circa il proprio benessere psicologico, su che tipo di rapporto avevano con i figli, se ciascuno dei loro figli aveva sperimentato problematiche fisiche ed emotive o problemi comportamentali, su eventuali problemi di alcol e droga, divorzio, gravi problemi relazionali, problemi con la legge, ecc. E’ stato inoltre esaminato se i problemi di ogni figlio erano considerati involontari dai genitori, come ad esempio causati da un problema di salute.

Risultati. La ricerca ha scoperto che il 68 per cento dei genitori ha avuto almeno un figlio che ha sofferto di un qualche problema negli ultimi due anni. Circa il 49 per cento dei genitori ha detto che almeno uno dei loro figli aveva avuto grande successo nella vita; il 60 per cento ha dichiarato che il proprio figlio aveva avuto successo, ma anche sconfitte; il 17 per cento non ha avuto figli con problemi e il 15 per cento ha dichiarato di non aver avuto figli che si siano particolarmente distinti rispetto alla media delle persone normali.

I ricercatori hanno poi esaminato come i successi e gli insuccessi dei figli abbiano influito sul benessere dei genitori. Chi aveva più di un figlio che aveva avuto successo nella vita, viveva uno stato di migliore benessere personale, mentre chi aveva anche un solo figlio “problematico” subiva influenze negative sul proprio stato di salute, anche se gli altri figli avevano avuto successo. Avere almeno un figlio di successo, insieme ad altri più sfortunati non è associato ad un migliore benessere dei genitori.
I risultati suggeriscono dunque che i genitori reagiscono più fortemente ai fallimenti dei propri figli che ai loro successi.

Inoltre, avere due figli problematici aggrava ulteriormente lo stato di salute mentale dei genitori; ma avere un figlio di successo non ammortizza di per sé gli effetti negativi causati dai problemi degli altri figli.

Dr. Giuliana Proietti, psicoterapeuta, Ancona

Fonte: American Psychological Association (2010, August 15). Parents’ mental health more likely to suffer when a grown child struggles, via Science Daily

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa

Una risposta.

  1. Anonymous ha detto:

    Mi sembra l’ennesimo studio sul nulla che conferma l’ovvio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram