Se vuoi che una persona cambi, non metterle paura

Psicologia

Mettere paura a una persona può essere una buona strategia per portarla a cambiare? No.

Una nuova ricerca pubblicata oggi dall’ Economic and Social Research Council mostra che le strategie di informazione positive, quelle che aiutano le persone a mettere in atto dei comportamenti a favore della salute, personale e dell’ambiente, sono molto più vantaggiose ed efficaci di quelle negative, che utilizzano messaggi in grado di impaurire le persone, farle sentire in colpa o dispiaciute per qualcosa.

Ad esempio, negli ultimi anni sono stati creati messaggi pubblicitari per cercare di convincere le persone a prendere meno spesso la macchina, a fare più esercizio, a curarsi di più dell’ambiente e così via. Ebbene, quali hanno avuto più successo? Con il progetto: ‘Does changing attitudes, norms or self-efficacy change intentions and behaviour?’, condotto dal Professor Paschal Sheeran della Sheffield University, si è deciso di studiare tutti i messaggi che hanno condotto ai cambiamenti sperati, che sono stati lanciati negli ultimi 25 anni, quantificando anche i loro effetti, sia a livello decisionale che comportamentale. Non è una cosa nuova: la psicologia della comunicazione aveva già compreso che un messaggio troppo ‘forte’ avrebbe portato la persona ad alzare le spalle, piuttosto che a collaborare. Questo studio dunque porta un’evidenza concreta su questa ipotesi. Il gruppo di ricerca ha identificato 33 strategie distinte per il cambiamento delle intenzioni e dei comportamenti in 129 studi differenti. Si è visto così che le strategie ‘vincenti’ fornivano informazioni generali, dettagli, conseguenze e opportunità per fare confronti. I messaggi più efficaci sono risultati essere quelli di tipo pratico, che si ponevano obiettivi concreti, consentivano delle riflessioni personali, permettevano di aderire ai suggerimenti proposti e poi di verificarne i risultati. Spingere le persone ad avere paura o a farle sentire dispiaciute invece sono strategie che hanno funzionato in pochissimi casi.

Leggi anche:  Il dilemma del prigioniero e le sue applicazioni pratiche

Contatti:
Professor Paschal Sheeran p.sheeran@sheffield.ac.uk
Or Alexandra Saxonat ESRC, alexandra.saxon@esrc.ac.uk

Fonte: Eurekalert

Dr. Walter La Gatta

Dr. Walter La Gatta
Libero professionista ad Ancona, Terni , Fabriano Roma e Civitanova Marche Il Dr. Walter La Gatta si occupa di: Psicoterapie individuali e di coppia Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria e membro del consiglio direttivo CIS) Tecniche di Rilassamento e Ipnosi Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali. Riceve ad Ancona, Terni , Fabriano, Civitanova Marche, Roma e via Skype, su appuntamento. Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908 w.lagatta@psicolinea.it Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta w.lagatta@psicolinea.it Tel. 348 3314908 Visita le Pagine Facebook, Twitter e Linkedin Visita il nostro Canale YouTube "Psicolinea" Per le collaborazioni con i media visita la pagina di psicolinea "Media e Social Media" Visita anche www.clinicadellacoppia.it e www.clinicadellatimidezza.it
http://www.clinicadellatimidezza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.