Genitori virtuali per i figli dei soldati in guerra

genitori virtuali

Genitori: ne esistono anche di virtuali!

Andare in guerra comporta tanti problemi, fra i quali quello di stare molto tempo lontani da casa, dai propri figli. Ecco perché il Governo americano ha pensato all’idea del “genitore virtuale”, che possa offrire affetto e sostegno ai figli, anche in assenza del genitore.

Il Dipartimento della Difesa americano sta per questo sollecitando proposte per un programma computerizzato che possa permettere ai bambini di interagire con la versione virtuale del genitore-soldato. Questo potrebbe essere usato quando la chat o il telefono non sono disponibili e non interrompere così del tutto il rapporto con il genitore assente.

Lo stesso potrebbe essere utilizzato anche con la moglie o il marito rimasti a casa. Attualmente sono più di 155.000 i bambini che hanno almeno un genitore in Iraq, in Afghanistan o altrove.

Fonte: NewScientist

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Di evitare di inviare in guerra i soldati invece ancora non se ne parla…

Error: View fd059daadq may not exist
Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
Psicoterapeuta Sessuologa
ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE
Per appuntamenti: 347 0375949 - g.proietti@psicolinea.it

E' possibile anche fissare degli appuntamenti Via Skype.
https://www.psicolinea.it/sostegno-psicologico-distanza/

Per leggere il CV:
https://www.psicolinea.it/dr-giuliana-proietti_psicologa_sessuologa_ancona/

Per vedere dei videofilmati su YouTube
https://www.youtube.com/user/RedPsicCdt

Per la pagina Facebook
https://www.facebook.com/Giuliana.Proietti.Psicosessuologia

Per il Profilo Facebook
https://www.facebook.com/giuliana.proietti.psicologa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace Psicolinea? Seguici anche sui Social ;-)

RSS
Facebook
YouTube
Instagram