Il simbolo: origine e significati

simbolo

La parola ‘simbolo’ deriva dal greco e significa ‘mettere insieme’. Nell’antica Grecia era diffusa la consuetudine di tagliare in due un anello, una moneta o qualsiasi oggetto e di darne una metà ad un amico o ad un ospite. Queste metà, conservate dall’una e dall’altra parte, di generazione in generazione, consentivano ai discendenti dei due amici di riconoscersi. Questo segno di riconoscimento si chiamava ‘simbolo’.

Platone riferì il mito di Zeus, che volendo castigare l’uomo, senza distruggerlo, lo tagliò in due: Platone concluse affermando che, per questo, la metà cerca sempre l’altra metà, ovvero il simbolo corrispondente (Platone, Convito).

Il simbolo dunque, come il segno, nasce dal rinvio, ma mentre il segno compone in modo convenzionale qualcosa con qualcos’altro, il simbolo, evocando la sua parte corrispondente, rinvia ad una determinata realtà che non è decisa dalla convenzione, ma dalla ricomposizione di un intero.

Nel simbolo dunque c’è un richiamo all’origine, dove resta nascosta e gelosamente custodita la verità originaria o la fonte da cui si dischiudono nuovi sensi e nuovi significati.

Fonte: Galimberti U., Dizionario di Psicologia, De Agostini

Dott.ssa Giuliana Proietti

About

Psicolinea ti consiglia anche...

Carl Gustav Jung: incontrare l...

Carl Gustav Jung: incontrare l'inconscio
Leggi anche:  Sigmund Freud è ancora importante?
Quando...

Quando il capo fa mobbing

Di capi che non sanno fare i capi ne conosciamo mo...

Bambini: le spiegazioni funzio...

Bambini: le spiegazioni funzionano più delle impos...

Facebook e la lettura del pens...

Facebook e la lettura del pensiero Facebook h...

I gusti letterari di Sigmund F...

Di Sigmund Freud si può dire veramente di tutto, t...

Storia dell'ipnosi: La scuola ...

Freudiana: Storia dell'ipnosi Parallelamente ag...

Le espressioni facciali

Le espressioni facciali Cosa sono le espression...

Il pensiero positivo aiuta i p...

Oltre ai farmaci, come curare chi soffre di malatt...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *