Quando la libreria scricchiolò e Freud e Jung ebbero paura degli spiriti

Share Button

libreriaA sinistra: la libreria di Freud.

Nel Marzo 1909 Carl Jung, insieme alla moglie Emma andarono a trovare i Freud presso la casa di Berggasse 19. (Tra l’altro, poco prima di andare a Vienna, Jung aveva confessato a Freud che Sabina Spielrein, la giovane russa, un tempo sua paziente e collaboratrice al lavoro sul test associativo, si era innamorata di lui).L’ultima sera che i due trascorsero nello studio di Freud successe un incidente che li sbalordì entrambi. Prima di raccontare quanto avvenne occorre precisare che Jung si interessava ai fenomeni spiritici e che aveva addirittura incentrato la sua tesi di laurea sull’osservazione di una sua parente, Helene Preiswerk, che fungeva da medium nelle sedute spiritiche. Freud invece non credeva ai fenomeni spiritici.

Jung così raccontò il fatto: “Avevo una strana sensazione. Era come se il mio diaframma fosse di ferro e si fosse arroventato, come una volta incandescente. E in quel momento vi fu un tale schianto nella libreria che era accanto a noi, che entrambi ci alzammo in piedi spaventati, temendo che potesse caderci addosso. Dissi a Freud: Ecco, questo è un esempio del cosiddetto fenomeno di esteriorizzazione catalitica’.

E Freud: “Suvvia, questa è una vera sciocchezza!”

Ma no – rispose Jung – si sbaglia Herr Professor, e per provarglielo ora le predico che ci sarà un altro scoppio!”

E infatti – racconta Jung – non avevvo finito di dirlo che si udì nella libreria un altro schianto uguale al primo. Freud guardò Jung con grande stupore, ma non disse nulla. (Jung, Ricordi, sogni, riflessioni, Rizzoli).

Rientrato a Zurigo, Jung scrisse a Freud: “Quando ho lasciato Vienna soffrivo di un senso di incompiutezza a causa dell’ultima sera passata insieme. Mi sembrava che lei avesse trovato davvero troppo stupida e forse anche sgradevole la familiarità da me dimostrata con gli spiriti“.

Freud confessò al collega svizzero che all’inizio era stato quasi tentato di accettare l’episodio come dimostrazione dell’esistenza dei fenomeni occulti… Dopo la partenza di Jung tuttavia, tutta la sua credulità, o meglio, il suo desiderio di credere era ormai svanito, insieme alla ‘magia della presenza’ del collega.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Dr. Giuliana Proietti
Seguimi su:

Dr. Giuliana Proietti

Psicoterapeuta Sessuologa at Ellepi Associati | Ancona - Terni
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e Clinica della Coppia e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e il loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Biografia completa: qui

Per appuntamenti e collaborazioni: 347 – 0375949 Ancona e Terni
Tweets di @gproietti
Dr. Giuliana Proietti
Seguimi su:

Latest posts by Dr. Giuliana Proietti (see all)

Facebook Comments

ARTICOLI CORRELATI:

Conosci l’interpretazione dei sogni? Test
  Secondo Freud, ci sono dei simboli che hanno un significato unico e universale e che quindi possono essere interpretati con relativa facilità, anche senza ...
L’artista e la sua musa
Ho trovato, sul Guardian, alcune interessanti osservazioni sull'artista e la sua musa, scritte da Germaine Greer, una delle più importanti voci femministe nel panorama ...
L’interpretazione dei sogni spiegata a chi non leggerà mai il libro
Il volume della Traumdeutung (Interpretazione dei sogni) uscì in realtà il 14 novembre 1899, ma l'editore preferì scrivere sul frontespizio la data del 1900. ...
Carl Jung, a 50 anni dalla morte
  Per i 50 anni dalla morte di Jung (6 giugno 1961), abbiamo pensato di proporvi una lunga intervista a Jung (la prima parte è ...
Freud e Breuer dopo gli Studi sull’isteria: il falco e la gallina
A sinistra : una seduta ipnotica (1887) Freud, nel periodo immediatamente successivo alla pubblicazione degli Studi sull'isteria, doveva affrontare momenti di depressione ed era perseguitato ...
La psicologia umanistica
Sigmund Freud era profondamente pessimista riguardo alla natura umana: riteneva infatti che essa fosse governata da oscure forze intrapsichiche, che solo a fatica (e ...
L’interpretazione della morte: Freud protagonista di un thriller
New York, agosto 1909. Sigmund Freud, accompagnato da Carl Jung, che all’epoca era suo discepolo, intraprese il suo primo e unico viaggio negli Stati ...
L’interpretazione dei sogni: fasi di elaborazione del libro
Il 31 Dicembre 1883 Freud scrisse alla fidanzata Marta che aveva fatto uno strano sogno: era in Spagna, vicino al fiume Manzanarre e si ...

About Dr. Giuliana Proietti

● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni) ● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it ● Saggista e Blogger ● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale ● Conduzione seminari di sviluppo personale ● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici ● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale) ● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e Clinica della Coppia e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e il loro legame con la sessualità. Scrive in un Blog sull'Huffington Post Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti Biografia completa: qui Per appuntamenti e collaborazioni: 347 – 0375949 Ancona e Terni Tweets di @gproietti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *