La coppia lesbica

La coppia lesbica

Approfondimenti Costume e Societa' Sessualità

LA COPPIA LESBICA


Dr. Walter La Gatta
Psicoterapeuta Sessuologo
Cis- Fiss Sessuologia

Foto Dr. Walter La GattaTel. 348 3314908
ANCONA ROMA FABRIANO TERNI CIVITANOVA MARCHE
Consulenza Via Skype
www.walterlagatta.it

Ultimo aggiornamento: Giu 15, 2020 @ 15:56

La coppia lesbica: cosa significa?

La coppia lesbica è una coppia composta da due donne che si amano, sia in senso affettivo, sia sessuale.

Il termine “lesbica”: quali origini ha?

Il nome deriva dall’isola di Lesbo, dove visse la poetessa Saffo nel VII secolo A.C., che si dedicava a questo genere di amori e che viene ricordata per i suoi versi, esaltanti il rapporto fra donne (saffismo).

Le lesbiche possono essere definite “omosessuali”?

In generale si, ma le lesbiche non amano essere definite “omosessuali”, in quanto si sentono diverse dagli omosessuali maschi: dichiararsi lesbiche anziché omosessuali è dunque per le donne che amano le donne una sorta di rivendicazione di una loro propria specificità.

Terapie individuali e di coppia LGBT

 

Da cosa deriva l’attrazione di una donna verso un’altra donna?

Secondo varie ipotesi psicoanalitiche, alla base del lesbismo vi sarebbero o un narcisismo esasperato, che promuove una ricerca della propria identità sessuale attraverso un rispecchiamento nella partner, o un’ostilità materna che impedirebbe alla figlia un’adeguata identificazione femminile, con conseguente accettazione del proprio ruolo, o anche un rifiuto paterno nei confronti della figlia, che indurrebbe la stessa ad alimentare una marcata ostilità nei confronti del sesso opposto (con il quale il soggetto potrebbe anche identificarsi, secondo il meccanismo di ‘identificazione con l’aggressore’).

Le lesbiche sono differenti dalle altre donne?

Le lesbiche hanno la stessa apparenza fisica delle altre donne e non sono affatto riconoscibili: vi sono infatti molti luoghi comuni sulle donne omosessuali, che sono in genere falsi e fuorvianti. Si pensa ad esempio che le lesbiche abbiano un aspetto tipicamente maschile, oppure che siano iper- femminili, o anche che nel loro rapporto di coppia svolgano l’una un ruolo attivo e l’altra un ruolo passivo. In realtà questi sono tutti falsi miti perché all’interno della coppia lesbica i ruoli non sono così rigidi.

Terapie sessuali e di coppiaTerapie in presenza:
Ancona, Roma, Fabriano, Terni, Civitanova Marche
TERAPIE ONLINE, via Skype


Le lesbiche sono per natura “femministe”?

Assolutamente no: un altro stereotipo abbastanza diffuso è che le lesbiche siano tutte femministe; in realtà molte lesbiche non aderiscono all’ideologia femminista (così come, del resto, le femministe non sono in maggioranza lesbiche: altro luogo comune, diffuso specialmente fra i maschi).

Le lesbiche detestano gli uomini?

No; come nella popolazione eterosessuale, ci sono a volte delle propensioni o delle occasioni per permettersi una esperienza omosessuale, altrettanto accade nel mondo omosessuale, quando, inaspettatamente, ci si sente attratti da un partner di sesso opposto.

Le coppie lesbiche sono monogame?

Da alcuni studi sembra che le donne lesbiche che vivono un rapporto di coppia siano infedeli in misura del 6% contro il 36% dei gay che vivono in coppia. (Fonte: Mary Anne Fitzpatrick, Fred]andt, Fred Myrick, Timothy Edgar, Gay and Lesbian Couple Relationship). Si può dire dunque che la coppia lesbica sia più fedele della coppia gay, ma è comunque un luogo comune che le donne, essendo più fedeli degli uomini, formino sempre delle coppie assolutamente mongame.

Esistono, nelle grandi città, dei rinomati locali dove le lesbiche possono incontrarsi e conoscersi, cosa che ormai fanno di frequente, anche in app specifiche su Internet. Dunque, le occasioni di incontro per avventure fuori del rapporto di coppia davvero non mancano e le proposte sono molteplici, per cui la fedeltà è sempre una scelta.

Terapeuti online PsicolineaTERAPIE PSICOLOGICHE | SESSUOLOGICHE ONLINE
Dr. Giuliana Proietti - Tel. 347 0375949
Dr. Walter La Gatta - Tel. 348 3314908


Il rapporto di coppia omosessuale è simile a quello di una coppia etero?

Si. Ad esempio, come nelle coppie eterosessuali, le coppie dello stesso sesso riescono a risolvere molto meglio i conflitti tra di loro se la relazione dura da tempo, rispetto a coppie appena costituite. Inoltre, nel confronto fra coppie sposate, gay e lesbiche che vivono una solida relazione di coppia, sembra che i partners dello stesso sesso siano soddisfatti della loro relazione più delle coppie eterosessuali. (Glenn I. Roisman 2008)

Qualunque sia il lo stato giuridico, infatti, le coppie omosessuali si dichiarano più soddisfatte della relazione rispetto alle coppie eterosessuali. Sembra vi siano più sentimenti positivi e meno conflitti. I ricercatori ritengono che questo effetto potrebbe essere dovuto al fatto che le coppie eterosessuali vivono un rapporto di coppia solamente se si amano, mentre le coppie eterosessuali sono spesso costrette a rimanere unite, anche se l’amore non c’è più, perché c’è meno libertà sessuale e per la presenza dei figli.

Le coppie lesbiche somigliano alle coppie gay?

Forse le coppie lesbiche somigliano di più ad una coppia eterosessuale che ad una gay. Le coppie gay infatti, in numerose ricerche, appaiono più trasgressive e promiscue di quelle lesbiche. Altre ricerche hanno evidenziato che la frequenza dei rapporti sessuali all’interno delle coppie lesbiche sia di livello piuttosto scarso, con una frequenza di rapporti minore rispetto sia alle coppie gay, sia a quelle eterosessuali.


Chiedi una Consulenza online,

Ti risponderemo su questo Sito!

Chiedi una Consulenza Gratuita

PSICOLOGIA - PSICOTERAPIA - SESSUOLOGIA

Le coppie lesbiche sono diverse dalle coppie eterosessuali?

Le coppie lesbiche condividono molti punti in comune con le coppie eterosessuali. Le attività quotidiane della loro vita sono spesso simili, ma il contesto sociale in cui vivono differisce notevolmente, in gran parte a causa delle influenze della cultura eterosessuale dominante e delle aspettative tradizionali dei ruoli di genere all’interno di una relazione.

Clinica della CoppiaANCONA ROMA FABRIANO TERNI CIVITANOVA MARCHE
Consulenza Via Skype

Cosa hanno in comune fra loro le coppie dello stesso sesso?

Le coppie dello stesso sesso possono sperimentare un forte stress se vivono isolate, ad esempio senza il sostegno familiare, sociale, religioso, ecc. I partners di una coppia dello stesso sesso spesso vivono sulla loro pelle i pregiudizi sociali e si sentono immersi in un clima per larga parte ostile.

Quali sono i conflitti tipici di una coppia dello stesso sesso rispetto a una coppia etero?

Uno dei conflitti più frequenti riguarda il raggiungimento di una piena identità omosessuale. Infatti, per arrivare ad essere certi del proprio orientamento sessuale occorrono a volte diverse fasi e a volte una coppia può iniziare una relazione quando ancora uno dei due è in una fase di incertezza, non avendo ancora completato lo sviluppo di una identità gay o lesbica.

Quando le persone desiderano esplorare la loro sessualità e, nel contempo, mantenere una relazione stabile con il/la partner possono verificarsi dei conflitti dovuti alla mancanza di sincerità o a tradimenti. Queste differenze nei rispettivi percorsi individuali spesso provocano conflitti per quanto riguarda il livello di “apertura” che ciascun partner trova accettabile nelle relazioni familiari, nel lavoro, nella comunità e nelle amicizie. Molte relazioni possono superare questo conflitto, ma alcune non sono in grado di farlo.

Le coppie lesbiche e gay hanno conflitti simili alle coppie eterosessuali?

Si,  le differenze tra i/le partner  sono comuni. Ad esempio, uno dei membri della coppia desidera maggiore indipendenza mentre l’altro soffre di gelosia; oppure uno inizia un percorso di crescita personale e l’altro percepisce questo come un abbandono; uno dei due può desiderare di potersi esprimere liberamente mentre l’altro desidera mantenere una costante armonia, evitando qualsiasi conflitto, ecc.

Psicoterapia breve focalizzata sul sintomo

Per appuntamenti:
Dr. Giuliana Proietti Tel 347 0375949
Dr. Walter La Gatta Tel. 348 3314908

ANCONA ROMA TERNI CIVITANOVA MARCHE FABRIANO E ONLINE, VIA SKYPE

Cosa accade a chi ha avuto una precedente vita eterosessuale?

Questo genere di partners sono terrorizzati se le loro relazioni dello stesso sesso diventano troppo strette, poiché ciò ricorda loro i soffocanti legami delle loro vite precedenti. Quando si è deciso di superare i pregiudizi e andare verso un amore dello stesso sesso, si mantiene un forte desiderio di libertà e di autodeterminazione.

La soddisfazione sessuale della coppia lesbica è maggiore o minore rispetto a una coppia gay?

Il 74 per cento delle lesbiche considerano la loro relazione sessuale eccellente: nella coppia gay questo grado di massima soddisfazione è raggiunto solo dal 33 per cento delle coppie. Calcolando invece la completa insoddisfazione sessuale, essa riguarda il 6 per cento delle coppie lesbiche, contro il 14 per cento delle coppie gay. (Fonte: Mary Anne Fitzpatrick, Fred]andt, Fred Myrick, Timothy Edgar, Gay and Lesbian Couple Relationship).

Seguici su TwitterTwitter

C’è violenza domestica nella coppia lesbica?

Si. Per molto tempo si è pensato che all’interno della coppia lesbica vi fossero solo sentimenti di amore, affetto e comprensione empatica: della violenza domestica all’interno della coppia lesbica si comincia a parlare da poco tempo, così come dei conflitti fra partners lesbiche sui rapporti fra denaro e potere, o sui problemi relativi ai compiti domestici.

PSICOLOGIA - SESSUOLOGIA
Come vivere bene anche se in coppiaCome vivere bene, anche se in coppia
ANCONA FABRIANO TERNI CIVITANOVA MARCHE
Terapie Individuali e di Coppia
Consulenza via Skype

In cosa consiste la violenza fisica fra donne?

Esempi di violenza e di abuso sono pestaggi, punzonature, calci, schiaffi, tentativi di strangolamento, morsi, ustioni, spinte, lancio di oggetti, limitazione del cibo o del sonno, limitazione della libertà della partner o della mobilità, nel caso di una partner disabile; controllo finanziario, furto di denaro, distruzione di beni o effetti personali. Maltrattamenti psicologici riportati: critiche eccessive e ripetute, umiliazione e atti di sfida, insulti, espressioni di disprezzo, maltrattamento di animali domestici, ecc. Esistono poi gli abusi sessuali veri e propri: rapporti sessuali forzati, aggressioni sessuali, ecc. (Fonte: Centro antiviolenza di Toronto).

Quali sono i maggiori problemi di una coppia lesbica?

L’omofobia e l’isolamento sociale nel quale le coppie lesbiche vivono, sono fattori capaci di alimentare i conflitti. Ad esempio, paura e rabbia possono essere indirizzate a torto nei confronti di una partner che può rappresentare alcuni aspetti misogini della cultura eterosessuale. Anche le donne infatti possono essere cresciute in famiglie maltrattanti, con modelli genitoriali violenti ed anche le donne possono avere delle concezioni razziste nei confronti di altre donne o avere sete di potere, così come il desiderio di una posizione dominante nella loro relazione di coppia.

Cosa accade quando una coppia lesbica ha un figlio da crescere?

Adolescenti allevati da madri lesbiche non mostrano dei problemi nello sviluppo, né nel rapportarsi a coetanei cresciuti all’interno di famiglie eterosessuali. Mettendo a confronto questi soggetti con coetanei cresciuti in una famiglia eterosessuale  a parità di condizioni sociali, culturali e economiche, è risultato che non ci sono differenze significative fra i due gruppi in termini di depressione, ansia, autostima e rendimento scolastico. Non esiste del resto solo la famiglia nucleare: anche i figli di una coppia omosessuale frequentano la famiglia allargata, con nonni, zii ed altri parenti, sono influenzati dalle famiglie dei loro amici, dalla scuola, dall’istruzione religiosa ecc.

Perché studiare le coppie omosessuali?

Lo studio delle relazioni omosessuali è importante perché permette di migliorare la comprensione delle relazioni sociali e personali in questo gruppo di persone. Oltre alla ricchezza concettuale offerta dallo studio dell’omosessualità e delle relazioni omosessuali, capire i fattori che tengono insieme questo tipo di coppie, così come quelli che le allontanano, può essere di aiuto per comprendere i bisogni di questa minoranza della popolazione.

A2

In che modo un Terapeuta può aiutare una coppia dello stesso sesso?

Non esistono trattamenti particolari per le coppie dello stesso sesso e i metodi usati con le coppie eterosessuali possono essere usati anche per coppie gay e lesbiche. Tuttavia, l’importanza di prendere in considerazione le variabili delle fasi di sviluppo di una identità omosessuale e i pregiudizi socioculturali che circondano la coppia non possono essere sottovalutati, per cui un terapeuta esperto sarà particolarmente sensibile a questi temi.

Il terapeuta dovrà valutare l’ambiente in cui vive la coppia, il livello di sviluppo di ciascun partner, le questioni esterne (come supporto o alienazione da parte delle famiglie, comunità, luogo di lavoro e amicizie), la presenza di malattia mentale o fisica nei partners o la presenza di violenza domestica, le disfunzioni e le problematiche sessuali.

Le questioni gay e lesbiche possono essere affrontate in modo leggermente diverso, dal momento che alcuni fattori di stress della vita possono svolgere un ruolo più importante per una coppia di donne o di uomini.

Le lesbiche infatti provano spesso più ansia degli uomini gay riguardo alle reazioni dei membri della famiglia alla loro sessualità. Al contrario, gli uomini gay segnalano più stress riguardo alle problematiche legate all’HIV / AIDS e alla violenza e alle molestie rispetto alle coppie lesbiche.

Dr. Walter La Gatta

Porta a casa tua lo psicologo e
contribuisci a fermare la diffusione del Virus Covid-19
Dr. Walter La Gatta
TERAPIE ONLINE
Skype Whatsapp
Tel. 348 3314908

Terapie online Walter La Gatta

Ellepi Associati Ancona TerniStudio di Psicologia Psicoterapia Sessuologia
ANCONA ROMA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE TERNI
Terapeuti:
Dr. Giuliana Proietti - Tel. 347 0375949
Dr. Walter La Gatta - Tel. 348 3314908

Terapie online, Via Skype
YouTubeUltimo aggiornamento: Giu 15, 2020 @ 15:56

Author Profile

Dr. Walter La Gatta
Dr. Walter La Gatta
Libero professionista ad Ancona , Terni , Fabriano e Civitanova Marche

Il Dr. Walter La Gatta si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria e membro del consiglio direttivo CIS)
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

Riceve ad Ancona,Terni , Fabriano, Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento.

Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908
w.lagatta@psicolinea.it


Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta

w.lagatta@psicolinea.it
Tel. 348 3314908

Visita le Pagine Facebook, Twitter e Linkedin

Visita il nostro Canale YouTube "Psicolinea"

Per le collaborazioni con i media visita la pagina di psicolinea "Media e Social Media"

Visita anche www.clinicadellacoppia.it e www.clinicadellatimidezza.it
Dr. Walter La Gatta
Libero professionista ad Ancona , Terni , Fabriano e Civitanova Marche Il Dr. Walter La Gatta si occupa di: Psicoterapie individuali e di coppia Terapie Sessuali (Delegato Regionale del Centro Italiano di Sessuologia per le Regioni Marche e Umbria e membro del consiglio direttivo CIS) Tecniche di Rilassamento e Ipnosi Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali. Riceve ad Ancona,Terni , Fabriano, Civitanova Marche e via Skype, su appuntamento. Per appuntamenti telefonare direttamente al: 348 – 331 4908 w.lagatta@psicolinea.it Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta w.lagatta@psicolinea.it Tel. 348 3314908 Visita le Pagine Facebook, Twitter e Linkedin Visita il nostro Canale YouTube "Psicolinea" Per le collaborazioni con i media visita la pagina di psicolinea "Media e Social Media" Visita anche www.clinicadellacoppia.it e www.clinicadellatimidezza.it
http://www.clinicadellatimidezza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.