libido

Libido: come si pronuncia

La prima domanda che potremmo porci, affrontando il tema della libido, è semplice ma essenziale: l’accento va sulla prima o sulla seconda “i”? La risposta corretta è la seconda: la pronuncia giusta è libìdo, che riflette quella latina.

Cosa significa “libido”?

Si tratta di un termine latino, che significa ‘piacere’, “libidine”.

Sigmund Freud, la libido e la psicoanalisi

Il termine “libido”, sebbene molto antico, è stato reso noto da Sigmund Freud, che lo ha utilizzato in psicoanalisi per designare l’energia corrispondente all’aspetto psichico della pulsione sessuale (“chiamiamo “libido” – o desiderio sessuale – la forza psichica che rappresenta l’istinto sessuale”).  La libido, che ciascuno ha in dotazione dalla nascita, può essere investita, cioè diretta, verso se stessi o verso oggetti esterni, sia per condizioni congenite (temperamento), sia ambientali.

Secondo Freud, la pulsione, che spinge l’individuo verso una meta, ha la sua fonte in un eccitamento somatico, la sua meta nel sopprimere tale tensione, il suo oggetto nel mezzo che permette il raggiungimento del fine. La carica energetica che alimenta l’intero processo è la libido. La pulsione tende spontaneamente al piacere e solo l’impossibilità di raggiungere l’appagamento qui e ora (‘principio di piacere’) la sottomette alle mediazioni del ‘principio di realtà’.

La libido è originariamente contenuta nell’Es, che è la sede di tutte le pulsioni, e solo col tempo investe altre funzioni dell’apparato psichico. Nei Tre saggi sulla teoria sessuale (1905), Freud descrisse lo sviluppo psicosessuale in diverse fasi, caratterizzate in base al primato di una zona erogena. Si inizia con la fase orale (la libido è investita nella bocca e il piacere nasce dal succhiare il latte), poi c’è la fase anale (il piacere è tratto dal ritenere le feci), la fase fallica (il piacere è tratto dal giocare coi genitali) e infine, dopo una fase di latenza in cui la libido resta dormiente, essa viene investita nella fase genitale, in cui si è pronti per la relazione con un’altra persona.

Le fissazioni precedenti, nelle zone orale e fallica, non scompaiono completamente. Quando sono molto marcate danno vita alle perversioni.

La teoria della libido fu formulata da Freud per la prima volta intorno al 1890 circa, affrontando i temi della nevrastenia e della nevrosi d’angoscia, ma il fondatore della psicoanalisi la elaborò più volte nel corso della sua esperienza clinica, dandole significati a volte differenti e perfino in contrasto fra loro.

Ciò che è importante sottolineare è che Freud, malgrado i diversi cambiamenti da lui stesso apportati alla sua teoria, considerò sempre irrinunciabile il fatto che la libido avesse una matrice esclusivamente sessuale. Lo considerava una specie di marchio di fabbrica della psicoanalisi: la sua intransigenza gli valse la rottura dapprima con Josef Breuer, con il quale aveva scritto Studi sull’isteria (1892-95), e poi con i suoi principali allievi, Alfred Adler e Carl Gustav Jung.

Carl Gustav Jung, la libido e la psicologia analitica

Per Jung il termine ‘libido’ designa l’energia psichica generale, presente in tutto quello che è ‘appetitus’ o ‘spinta vitale’, non necessariamente sessuale.  Il desiderio suscitato dalla libido non è controllato da alcun tipo di autorità, morale o altro: è l’appetito nel suo stato naturale, un bisogno del corpo come la fame, la sete, il sonno, il sesso, oppure gli stati emotivi e affettivi.

Per lo psicoanalista svizzero, la libido si esprime solo attraverso i simboli, che mediano fra la parte conscia e la parte inconscia dell’essere umano. In un secondo periodo Jung rinunciò al termine “libido”, preferendogli quello di “energia psichica” per intendere ciò che riesce a motivare l’individuo a livello spirituale, intellettuale e creativo.

Dott.ssa Giuliana Proietti

Immagine

Pexels

libido

La libido in Freud e Jung

Libido: come si pronuncia La prima domanda che potremmo porci, affrontando il tema della libido, è semplice ma essenziale: l'accento ...
Leggi Tutto
Carl Gustav Jung

Carl Gustav Jung: una biografia

Carl Gustav Jung: "La mia vita è la storia di un'autorealizzazione dell' inconscio" Anni giovanili Carl Gustav Jung nacque a Kesswil, ...
Leggi Tutto
Sabina Spielrein

Sabina Spielrein

Sabina Nikolaevna Spielrein nacque a Rostov sul Don (Russia) nel 1885, da un commerciante ebreo e da sua moglie che, ...
Leggi Tutto
spiritualità

Jung, l’accettazione e la spiritualità

Nel 1931, uno dei pazienti di Jung si mostrava ostinatamente resistente alla terapia. Roland H era un alcolista americano, che ...
Leggi Tutto
sincronicità

Jung e la sincronicità

Continuiamo a parlare di Jung, in occasione dell'anniversario della sua scomparsa, cinquanta anni fa. Oggi parliamo della sua particolare scoperta ...
Leggi Tutto
tipi psicologici

Jung e i tipi psicologici

Oggi, sempre seguendo gli articoli del Guardian, parliamo ancora di Carl Gustav Jung, affrontando questa volta l'argomento dei Tipi psicologici ...
Leggi Tutto
archetipi

Jung e gli archetipi

Continuiamo a presentare un'ampia sintesi della serie di articoli apparsi recentemente sul Guardian per ricordare Carl Gustav Jung, a cinquanta ...
Leggi Tutto
inconscio

Carl Gustav Jung: incontrare l’inconscio

Quando Jung si allontanò da Freud nel 1913 fu per lui una scelta dolorosa. Era di nuovo solo, un'esperienza che ...
Leggi Tutto
Freud e Jung

Carl Gustav Jung, a 50 anni dalla morte

Per i 50 anni dalla morte di Jung (6 giugno 1961), abbiamo pensato di proporvi una lunga intervista a Jung ...
Leggi Tutto
libro rosso Jung

Il libro rosso di Carl Gustav Jung

Qualche giorno fa (il 7 Ottobre) è stato presentato, con grande clamore, presso il Rubin Museum, un libro che si ...
Leggi Tutto
Terzo Congresso di Psicoanalisi

1911 Terzo Congresso di Psicoanalisi

Sopra: foto-ricordo del Congresso L’avvenimento più significativo del 1911 fu il Terzo Congresso di Psicoanalisi, che ebbe luogo il 21 ...
Leggi Tutto
Freud

Quinta Conferenza sulla psicoanalisi – Freud 1909

Ricordiamo in questo post la quinta delle cinque conferenze che Freud tenne a Worcester, Mass., presso la Clark University, nel ...
Leggi Tutto
conferenza

Prima Conferenza sulla Psicoanalisi (Freud, 1909)

Prima Conferenza sulla Psicoanalisi. In Freudiana puoi trovare le cinque conferenze (Sopra: Worcester, 1909. In prima fila riconosciamo William James, ...
Leggi Tutto
George Wahington, Freud Jung e Ferenczi

Freud Jung e Ferenczi: ricordi e sogni di una traversata indimenticabile (1909)

Sopra: Il piroscafo George Washington, che Freud Jung e Ferenczi utilizzarono per andare in America Nel 1909 sia Freud che ...
Leggi Tutto
kraepelin

Emil Kraepelin ed Eugen Bleuler

Molto prima che Freud cominciasse il suo lavoro, vi erano già state molte riflessioni e speculazioni riguardo alla parte inconscia ...
Leggi Tutto
libro rosso Jung

Libri di Carl Gustav Jung

Jung: i libri CARL GUSTAV JUNG, Le cose che si vedono in cielo, 1958 In questo saggio Carl Gustav Jung ...
Leggi Tutto

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.