Share Button

amare

Buongiorno, vi chiedo aiuto in questo momento molto difficile. Mi sono lasciata col mio fidanzato da pochi giorni, abbiamo avuto una storia di sei mesi. Ilmotivo è che lui non si sente innamorato. dice che gli dispiace tanto, che mivuole bene, sta bene con me, ma che non mi ama. io credo di esserene moltoinnamorata , e quindi come potete immaginare sto soffrendo tantissimo. Nonavevo mai sentito prima tanta tristezza e delusione. Lui mi aveva detto che perme ci sarà sempre, se ho bisogno di chiamarlo di farlo senza problemi; ma ègiusto questo? io vorrei chiamarlo per sfogarmi, per raccontargli quanto stomale e quanto mi manca. ma per dimenticarlo e andare avanti sarebbe meglio nonsentirlo più, dare proprio un taglio netto? è che non so se ce la faccio, hodavvero bisogno di sentirlo e di dirgli come mi sento. Grazie di cuore delconsiglio che vorrete darmi.
Isa

Cara Isa,

In questi ultimi tempi la psicologia si è dedicata non solo allo studio delle grandi patologie, ma anche dei disturbi, o dei disagi, della vita quotidiana, come ad esempio i problemi di timidezza non patologica, le piccole ansie e perfino le sofferenze d’amore…
Perché si, non è una patologia vera, ma per amore si soffre, si soffre molto.
I ricercatori si sono accorti in particolare che il problema delle pene d’amore sta tutto nella ossessività dei pensieri, dei ricordi, che tornano di continuo alla mente, qualsiasi cosa si faccia.
Neanche dormire rappresenta una soluzione, perché in questo caso intervengono i sogni, a destare i ricordi e le sofferenze. E’ una vera e propria ‘addiction’, una dipendenza.
Posto quindi che ti capisco benissimo quando dici di soffrire, per liberarti di tutto ciò hai solo una strada: non vederlo, né sentirlo più.
Non è a lui che devi raccontare quanto stai male, perché lui non è innamorato di te e perché non è neanche un tuo buon amico (lo diventerà in futuro, se lo vorrai, ma dovrà passare almeno un anno). Lui è solo una piccola parte del tuo passato che si sta allontanando da te, lasciando il posto ad altre storie, sicuramente migliori, perché ti troveranno più matura, più esperta della vita, più capace di dare amore e di riceverne.
Dunque, vai dritta per la tua strada, senza ripensamenti.

Cari saluti e tanta felicità.

Dott.ssa Giuliana Proietti Ancona

Immagine:
Wikimedia

Facebook Comments
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni) ● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it ● Saggista e Blogger ● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale ● Conduzione seminari di sviluppo personale ● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici ● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale) ● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità. Scrive in un Blog sull'Huffington Post Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche e via Skype Tweets di @gproietti Visita il nostro Canale YouTube Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

ARTICOLI CORRELATI:

Geloso e voyeur: due facce della stessa medaglia – Consulenza online
Salve, sono una studentessa 24enne di psicologia,ma sono ancora al II anno,e quindi non so dare una spiegazione alla mia situazione... Le espongo brevemente ...
L’amore è un caos, per niente calmo
  di Giuliana Proietti Definire l’amore non è semplice, perché parliamo di qualcosa che si evolve in continuazione, che si presenta nella nostra vita sotto varie ...
Ho conosciuto un’altra – Consulenza online
Gentilissima Dottoressa G. Proietti Le scrivo perchè improvvisamente mi sento colpito da un problema che mi turba in modo costante. Da più di 2 ...
L’amore ci rende più creativi
L'amore può davvero modificare il nostro pensiero? Gli psicologi Jens Förster, Kai Epstude, e Amina Özelsel che lavorano presso l'Università di Amsterdam, hanno fatto su ...
Amo un uomo conosciuto in chat – Consulenza on line
Buona sera, Ho 32 anni, sono sposata da 6 anni , e abbiamo un marito di 7 anni. ci siamo sposati dopo la nascita ...
Fare l’amore solo sul posto di lavoro – Consulenza online
buona sera chiedo un aiuto perche' non riesco piu' a capire cosa stia succedendo. ho 49 anni sono sposata da 25 anni e non piu' ...
Sono una visionaria? Consulenza on Line
Da anni ho avuto modo di dubitare che mio marito sia bisex (chat,sms ecc). Lui nega l'evidenza, per me è stato un trauma terribile, ...
L’empatia può essere insegnata ed appresa
Stiamo vivendo un momento rivoluzionario nella scienza del cervello. Fino ad oggi infatti nessuno aveva osato mettere in discussione il dogma secondo il quale ...

36 thoughts on “Lui non mi ama più – Consulenza on Line”

  1. Ciao!mi dispiace tantissimo che tu stia soffrendo,ma quando una storia finisce,lunga o breve che sia,è inevitabile star male.Del resto fa parte della vita.
    Tutto questo ti aiuterà ad affrontare meglio e con più maturità e consapevolezza le situazioni che ti si presenteranno in futuro.
    Mi duole dirtelo,ma dovresti proprio cercare di voltare pagina. Lei è stata chiara:ti ha detto che la sua vita è altrove. E adesso tocca a te! Esci con gli amici,divertiti più che puoi senza avere il chiodo fisso della tua ex,o del fatto che sei single.Anche questa è una nuova esperienza di vita…. non dover più rendere conto a nessuno in nessun momento della giornata.
    Vedrai che quando meno te lo aspetterai troverai la donna giusta per te! E magari ti aspettava già da tempo…
    A me è successo così,dopo 7 anni di fidanzamento.
    Ora sono molto felice!
    Auguro anche a te e a tutte le persone che hanno scritto le loro esperienze di trovare la felicità!

  2. Ciao a tutti, sono un ragazzo di 27 anni. Sono stato fidanzato con una ragazza adorabile per 10 anni che di recente mi ha lasciato. La mia storia è molto dolorosa e non la auguro a nessuno. Siamo cresciuti insieme, abbiamo fatto entrambi l’amore per la prima volta insieme, insomma, abbiamo condiviso tanto. Avevamo un rapporto bellissimo, molto carnale, stavamo sempre insieme, ci eravamo isolati dagli amici ed andavamo fieri del nostro rapporto. Già da tempo immagginavamo i nostri figli ed il nostro futuro. Lei era molto attaccata a me a volte molto ossessiva e mi diceva che mi amava e che non mi avrebbe mai lasciato. Insomma ero il suo punto di riferimento. Due anni fa, però, ho notato che c’era qualcosa che non andava in lei, così parlandoci ho scoperto che soffriva da anni di forti disturbi ossessivo compulsivi mai curati e che la cosa si era aggravata di recente. Così l’ho incoraggiata ad andare da uno psichiatra e pian piano ha cominciato a stare un po’ meglio. La svoltà negativa avvenne dopo la sua laurea. Per inseguire un suo sogno, ed anche perchè pensavo che un cambiamento ambientale potesse giovarle, io stesso l’ho incoraggiata ad andare a studiare in una città molto distante dalla mia, nella quale lavoro. Si trattava di un allontamanento temporaneo per costruire un futuro migliore assieme. Il distacco è stato straziante, nelle prime 4 settimane ci sentivamo quotidianamente e ci siamo visti due volte per 3 giorni. Ma alla fine il cambiamento le ha giovato dal punto di vista dei suoi disturbi, facendola stare meglio. Passate altre 3 settimate (un mese e mezzo dalla sua partenza), mi è arrivata una chiamata da parte sua dicendomi che voleva stare da sola per un po’. Insistendo ho scoperto che da qualche giorno aveva una storia con un suo collega di università e che mi aveva tradito. Amandola immensamente, sono scappato da lei a cercare di recuperare, così lei mi ha chiesto del tempo per riflettere da sola, ma non appena sono tornato a casa ha continuato a tradirmi ripetutamente. Rientrata a casa per le vacanze natalizie, mi ha voluto vedere, così ho tentato di recuperare ancora una volta, ma ormai lei aveva messo un muro tra di noi fino alla notte di Natale quando mi ha detto che non mi amava più e che non voleva stare più con me, dal momento che la sua vita ormai era altrove. Non sono serviti a nulla i miei propositi di raggiungerla subito. Per questa situazione soffro tantissimo, non vedo la luce alla fine del tunnel, non so come andare avanti. Dopo 10 anni è davvero bastato un mese e mezzo per mettermi da parte e rimpiazzarmi? Tre settimane insieme per le vacanze natalize non sono servite a niente, se non a farla convincere sempre di più che io non sono quello che lei vuole.

    La devo lasciare stare veramente? E’ un comportamento temporaneo? I disturbi ossessivo compulsivi e gli psicofarmaci (dose massima di Daparox quotidianamente) l’hanno influenzata? Come mi devo comportare? C’è qualcosa che posso fare o mi devo rassegnare?

    Vi prego, datemi un consiglio, io non so più cosa fare. Grazie anticipatamente. Ciao
    Rispondi

  3. ho 47 anni..il mio compagno non mi ama piu..e dopo 3 anni di convivenza..ho preso la mia roba e mene sono andata…lui non mi ha piu cercato…e io sto tenendo duro..per non tornare in ginocchio..e farmi riprendere per pieta…ma nel mio cuore ci spero…vorrei tanto avergli lasciato qual cosa di me nel suo cuore…vorrei che con il mio silenzio..lui si accorgesse che le manco…so che sono aggrappata ad un filo ma voglio ancora crederci….non tornera…lo sento

  4. Scusate, ho appena postato la storia di 12 anni e due di convivenza…
    Dimenticavo di dire che quando sono tornata dal viaggio pur non amandomi più ha capito che un grosso problema era la sessualità ridotta (per colpa sua da sempre è limitata a sporadici incontri: uno al mese se va bene) e che ora sente di voler intensificare (sta seguendo un percorso di crescita)… ma gli ho detto “non mi ami più e vuoi risolvere con più sesso?” E’ caduto dalle nuvole, mi aiutate a capire dove sbaglio?
    Grazie

  5. Ciao, stamattina sono molto triste e ho pensato di leggere sui forum alla voce “non mi ama più”. Cercavo una storia simile alla mia (ne ho trovate ahimè molte) ma non con il lieto fine sperato. Ho una storia da 12 anni, di cui 2 di convivenza. Ho sempre sentito di amarlo moltissimo e così sono passata sopra dei momenti in cui mi rispondeva male con il solo gusto di ferirmi. Nel 2006 l’ho lasciato ma per poco sono tornata da lui perchè la mia vita era finita e non riuscivo più ad ingoiare il cibo, neppure succhi di frutta, solo acqua. Siamo ripartiti, sembrava più maturi, e l’8 marzo mi dice che ogni giorno con me è infelice e che non mi ama più, mi vuole tanto bene perchè senza di me non sarebbe cresciuto e migliorato (che fortuna, dovrei essere felice di averlo reso migliore per un’altra). Sono stata in viaggio senza di lui e non mi è mancato… mi è mancata una persona con cui condividere le cose belle del viaggio ma non lui in particolare. Al ritorno mi ha detto che dopo un pò di giorni anche lui non sentiva più la mia mancanza e che conferma di non amarmi più, ma non se ne và perchè vista la confusione gli hanno consigliato un percorso breve personale e poi decidere. Intanto mi tratta con sufficienza e se può mi dà una legnata nei denti. Sembra quasi sia colpa mia se non riesce ad andarsene a fare la vita che preferisce. Può essere così? un meccanismo perverso? Anche io penso di non amarlo più, o forse lo dico perchè non è questo che sognavo per noi due e ho tirato su un muro per non soffrire. mi chiedo che differenza ci sia con quegli uomini che quando si legano a una persona tengono duro per risolvere i problemi invece che svegliarsi la mattina e dire non ti amo più.

  6. Salve
    Sono stata insieme ad un ragazzo per 3 anni e mezzo. E’ stata la mia prima storia stabile. Premetto che sono sempre stata molto autonoma e questo mi ha sempre impedito di vivere storie lunghe. Dopo pochissimi mesi, ma a volte molto prima, mi stancavo e l’unica soluzione era di restare sola. Solo così mi sentivo serena. Poi un bel giorno ho incontrato LUI. Da subito mi e’ piaciuto e non ho mai sentito per 3 anni e mezzo la minima voglia di indipendenza anzi…Io mi reputo una ragazza molto attiva, socievole e penso di conoscermi molto bene. Lui e’ il contrario di me, a volte apatico, pigro e lunatico. Aiutarlo a superare le sue crisi mi faceva stare bene, ma nello stesso tempo non mi sentivo per nulla realizzata. Sono iniziati i litigi, la gelosia da parte mia. Non mi riconoscevo più e non riuscivo a controllare la mia ira. Da una parte desideravo perderlo per recuperare la passata serenità, dall’altra mi rendevo conto del dolore senza di lui. La mia e’ una storia come tante, caratterizzata dalla dipendenza affettiva. Ci siamo lasciati ben tre volte, ma nessuno dei due riusciva ad allontanarsi definitivamente. Due anni e mezzo fa e’ avvenuto il distacco definitivo. Non riesco a descrivere il dolore, l’ansia che ho provato. Tempo due settimane dalla separazione lui ha iniziato a frequentare una mia amica, tutto a mia insaputa. Lei mi aiutava ascoltandomi, ma non ha mai avuto il coraggio di dirmi la verità. Sono venuta a conoscenza dei fatti da parte di estranei. Immaginate il morale…a terra. Ho perso l’unica persona che mi interessava e sono stata tradita da una mia amica. Ora sto bene. Ne ho passate tante. A volte mi sento triste per come sono andate le cose, ma più che altro per come ho reagito alle avversità. Tutto questo malessere e’ servito, perchè penso di essere cresciuta e ho appreso dai miei sbagli. Saprò gestire meglio la mia prossima storia e controllare la mia gelosia. Purtroppo ancora oggi ci sono mattine in cui mi sveglio e il primo pensiero e’ lui. Ma questa e’ acqua passata…..continuo il mio cammino.

  7. Salve donne,
    la mia è una storia complicata….ho avuto una storia,(diciamo un impiccio),con un ragazzo che è durata 1 anno e 4 mesi e per ben 5 volte mi ha scaricava e ritornava da me. E quando ha capito quello che io provavo per lui,e che ancora provo,si è deciso a chiedermi di mettermi con lui e dopo 3 settimane mi ha lasciata per un’altra.E nel giro di poco tempo si sono lasciati, così lui è tornato da me,e naturalmente io gli avevo detto che non sopportavo più questa situazione e che non mi fidavo più di lui.Ma è riuscito a convincermi e io lo avvertii che questa sarebbe stata l’ultima volta e che doveva guadagnarsi la mia fiducia.Così per 1 mese e mezzo siamo stati impicciati e poi mi ha chiesto di stare insieme ufficialmente.Ma poi il giorno prima di fare 1 mese mi ha lasciata. E ora sono quasi 8 mesi che non stiamo più insieme, e ora lui è con un’altra.Il problema è che frequentiamo gli stessi amici e che andiamo in palestra insieme, quindi per me è difficile andare avanti,e sentire di quanto lui stia bene con questa…ma soprattutto non riesco a togliermelo dalla testa.Vi GIURO, STO PASSANDO LE PENE DELL’INFERNO!anche ora che sto scrivendo mi sta venendo da piangere. Non riesco a sostituirlo con nessuno. Ogni volta che lo vedo mi gira la testa non ci capisco più niente, ed è dura per me parlarci come se non me ne importasse più niente. Ora vorrei che lui tornasse da me o che almeno si lascino. A volte mi chiedo se sono stata io a rovinare tutto, che ho qualcosa che non va. Vi prego AIUTATEMI.

  8. Gentili Lettori,
    Per non disperdere in vari rivoli la consulenza online, abbiamo specificato da tempo che non rispondiamo alle vostre lettere qui, nella zona dei commenti.
    Detto questo, chi vuole raccontare la sua storia tramite un commento, o cercare il parere di altri lettori, è naturalmente libero di farlo, ma se desidera ricevere una risposta da parte degli psicologi del Sito, deve seguire le indicazioni

  9. Tre anni d’amore.Io separato 50 anni, con due figli grandi,lei 34 single.Mi adorava, fin tanto che un mese fa diventa fredda e distratta.C’erano problemi, ovviamente, lei ha lavori saltuari e viviamo a 150 km.Poi la fissazione di avere un figlio nel breve , ma un figlio lo si fa solo con razionalita’ e supporti per mantenerlo.
    20 giorni fa, dopo tre notti di intenso amore e la premessa di un fine settimana in costa azzurra, rientro a casa.Vado al venerdi ‘(due giorni dopo) a prenderla per il we e lei mi dice che non verra’ con me perche’ non mi ama piu’.Non prova piu’ alcun trasposrto nei miei confronti.Finito tutto.Mai piu’ sentita.So che non ha nessuno e so anche che pala di me e le manco.Non capisco questo atteggiamento.Sto malissimo,non dormo ed ho perso 4 kg in 15 giorni.Chissa’ se vivro’….

  10. salve sono keidy . da due mesi vado ogni mattina a fare colazione in un bar e ho conoscuito luca il figlio del propretario abbiamo scambiato i numeri. ma lui non si faceva mai sentire. io vorrei una storia con lui però lui pensa solo a divertirsi .nn si fa mai sentire chiamo sempre io. un giorno dovevamo vederci però a preferito uscire con i suoi amici l’ho chiamato e l’ho mandato un sacco di messaggi brutti. sto male . mi mancha. dovrei andare ancora in quel bar? come dovrei comportarmi con lui. io lo amo di gia e lo voglio mio. che devo fare x conquistarlo. l’ho anche mandato un msg x chiederli scusa.penso sempre a lui e vorrei sempre chiamarlo…………………

  11. buonasera a tutti
    ebbene io con il mio lui mi ritrovo allo stesso punto dell’anno scorso dopo un litigio per cose banali mi disse”sparisci,io non ti amo…,”questo dopo un’anno che stavamo insieme e cosi ci fu una separazione di 6 mesi..sono stata malissimo,per poco perdevo il lavoro, sono andata dal dottore ho preso degli ansiolitici…
    dopo 6 mesi si ripresenta e io dopo avere capito chiariti quali fossero stati gli errori di entrambi ritorniamo di nuovo insieme..io piu’ innamorata di prima e lui sembrava molto felice..ebbene la settimana scorsa abbiamo litigato questa volta non mi ha cacciata non si è fatto sentire tutta la settimana non mi ha risposto ai messaggi, non lo perseguitato gli ho scritto solo due volte..ieri sera mi ha scritto”voglio solo stare da solo tranquillo,scusami”io sto molto male non so come intrerpretare il suo messaggio..ho paura attacchi di panico nausea
    dentro so benissimo che questa storia non ha futuro..lui è molto difficile non solo con me anche sul lavoro, amicizie..
    cosa devo fare aspettare che si rifaccia vivo o il suo messaggio dice gia’ che vuole chiudere di nuovo…scusate la confusione ho bisogno d’aiuto..con le persone a me vicino non posso parlare tutti mi avevano detto di non tornare con lui

  12. mi rivolgo a te anonimo del 4/12, sono anonima del 12 e 13 agosto. hai letto la mia storia? sto da 20 con un’uomo che pensa solo a se. questa è la conclusione a cui sono arrivata.Non c’è una spiegazione logica, succede e basta, non so quanto tempo sei stata con il tuo lui; io vorrei tornare indietro a 16 anni fà quando ho testardamente deciso che volevo stare con il mio lui. Avevo possibilità di scegliere e non l’ho fatto. se sei giovane apriti alla vita e magari ad un nuovo amore. io non ci riesco perchè sono una codarda. tu non farlo vivi, il sostantivo usa e getta è stato inventato dagli uomini per definire noi donne. una donna si arrende solo quando mentalmente legata ad un’altro uomo, i nostri uomini no. Forse sei troppo giovane ma c’è una canzone di Mia Martini e una di Fiorella Mannoia che faresti bene ad ascoltare ti chiariranno un po di cose.
    un saluto affettuoso.
    Chiara

  13. ..mi sembra un tunnel senza uscita,anche se si che prima o poi la troverò’)una storia di due anni e mezzo buttata via in un istante con un “forse non ti amo più”…fino ad una settimana prima eravamo felici,uno la forza dell’altro,ma quanfo mi ha lasciata sembrava un estraneo E’ stata una storia così idilliaca che ogni giorno ringraziavo per averla concessa proprio a me.non gli ho fatto mancare niente…amore,sesso comprensione sostegno, e lui continua a sostenere che io sia stata l unica persona ad averlo capito e avvicinato veramente.allora com’e può abbandonarmi? Come può l’ amore finire così? Ho bisogno di risposte. Dov’e’ la distinzione tra illusione e realtà ? Io non ho voglia di affrontare questo dolore ,vorrei solo chiudermi in me stessa, e’ già stato complicato aprirmi e lasciarlo andare con lui…d ora in avanti la vedo molto dura.

  14. quante storie….tutte mooolto simili alla mia..3 anni di convivenza,l’amore della mia vita credevo..e poi una sera,un litigio come tanti altri e il giorno dopo la frase terribile’non ti amo più’!ha portato via tutta la sua roba in 2 giorni e verso di me l indifferenza più totale.che dire…tutti comportamenti che si ripetono,di uomini senza palle,senza sensibilità,senza niente.ho pianto tantiss,sono stata maliss e adesso dopo 1 mese cerco solo di curarmi le ferite cercando di convincermi che uno così non si merita niente.ricordate sempre:mai dare troppo agli uomini,meno si da meglio è.io l’ho capito tardi,troppo tardi….

  15. grazie dottoressa per avermi risposto subito, quello che lei afferma in realtà io l’avevo già capito ma mio marito con i suoi piccoli gesti e ripensamenti non fa che alimentare le mie speranze ed angoscie. Io lo amo tantissimo, mi sono innamorata di lui per la prima volta a 13 anni è non ho saputo chi fosse fino a quando non l’ho incontrato 4 anni dopo. prima di allora l’ho sempre cercato nel volto dei ragazzi che ho conosciuto. a volte penso che la mia sia una vera e propria ossessione. sto male fisicamente quando lo vedo, detesto rientrare a casa dopo il lavoro, una casa vuota. ho difficoltà ad addormentarmi e qunado gli chiedo se ne vale pena lui non capisce quanto sto male. le vacanze d’agosto sono state concordate ma a volte ho la sensazione che non voglia stare solo con me.Le sue continue richieste di starsene per conto suo, di avere dei giorni per se per poi poter stare bene con me quando stiamo insieme mi fanno capire che in realtà lui è arrivato al dolce, ma come tutti gli uomini penso non abbia il coraggio di ammetterlo. l’ultima discussione che abbiamo avuto risale a tre settimane fa, quando il medico ci ha confermato la sua azzospermia la mia prima reazione è stat quella di piangere. Ho pensato solo al fatto che non avrei più rivisto lo sguardo innamorato di suo padre negli occhi di mio figlio, visto che ormai quello sguardo non c’è più negli ochhi di mio marito; lui invece si chiude a riccio e dice di volere del tempo per digerire la cosa. lo sa che per 13 anni nonostante gli abbia chiesto di consultare dei medici o altro si è sempre eclissato. io piuttosto che demoralizzarlo non ho mai fatto pressioni, lo amavo troppo. alla fine tutto questo non è significato nulla per lui e continua a non avere significato. forse ha ragione lei dovrei armarmi di coraggio e farla finita una buona volta. gli ho chiesto di rivolgersi ad uno specialista mi ha risposto che adesso sono tutti in ferie, lo farà a settembre. devo credergli? la cosa che mi scioccato di più della nostra ultima discussione è stata quando gli ho detto che se avessimo un figlio da lui non ci si possono prendere vacanze, dipende da noi in tutto e per tutto e lui mi risponde che mica ci si può spegnere per un figlio. non riesco a dare un significato a queste parole o forse si. mi aiuti la prego, non ho parlato di questa situazione con nessuno e quando minimamente accenno ai miei genitori il mio malessere per questa lontanza mi rispondono di non rompere le scatole a mio marito perchè lui e fuori regione per lavorare.

  16. ciao, ho letto le vs storie e noto che il male è comune. ho 38 anni, sposata da 13 con un uomo con cui sto da quando ne avevo 17.L’anno scorso per motivi di lavoro si trasferisce in un’altra regione, ci vediamo il sabato pomeriggio e la domenica. a Natale mi dice che lo opprimo e lo soffoco ( mi vede solo 36 ore a settimana) la mia può sembrare una storia di numeri; non abbiamo figli per problemi suoi, non gli ho mai fatto pressione, mai rinfacciato niente sono stata amorevole e disponibile. mi dice che ha bisogno dei suoi spazi, mi ama ma preferisce stare da solo, o meglio ha bisogno dei giorni in cui non stiamo insieme per rigenerarsi e desiderarmi. Sabato 14/8 dovrei raggiungerlo dove lavora e passare insieme due settimane. ditemi un po che dovrei fare?

  17. Ragazze come stiamo messe male!
    Purtroppo anche a me è successa la stessa cosa 10 anni di fidanzamento, 2 di convivenza e un matrimonio alle porte.. e da un giorno ad un altro mi ha detto che non mi amava più, che si sentiva soffocare, che eravamo incompatibili, che non avevamo dialogo… Lui si cercava 1000 occupazioni pur di non stare con me, ed io lì a litigare a cercare di capire.. secondo me tutto questo non è normale! mi ha detto che erano un pò di mesi che ci pensava ed adesso si sente più “leggero”.. ma questi sono uomini? ed io mi faccio tante domande come se la causa reale del suo non amarmi fossi io.. penso che magari non ero stata troppo passionale, vicina, dolce..ma forse il problema è dentro il cuore di questi uomini, che non riescono a comprendere quello che hanno dentro, o forse è il nostro troppo amore a soffocare?
    Io mi sento tutta sbagliata e a questo punto penso “meglio che non abbiamo figli”… non so!
    Un abbraccio

  18. Provo un’immensa tenerezza a leggere questi commenti. Sento una profonda comprensione per tutti voi, perchè la mia storia non si discosta dalla vostra. E’ difficile rassegnarsi alla fine di un amore ma credo che sia possibile ritornare ad essere felici. La strada è solo dentro di noi, il tempo, l’umiltà e la fiducia i nostri soli compagni. Dobbiamo accettare e farci attraversare dal dolore, un giorno ci sveglieremo come nuovi e tutto quest’ansia e queste domande non avranno più alcun significato per noi. Forza ragazzi.

  19. Salve, domani se ne va ha deciso che deve pensare da solo se mi ama ancora o no, io passo da momenti in cui lo odio per quello che mi sta facendo a momenti di disperazione totale… Cerco di trovargli tutti i difetti di questo mondo per cercare di odiarlo il più possibile ma non ne trovo neanche uno… e pensare che ne aveva mille di difetti che mi facevano stare male dove cavolo sono finiti… Ho urlato pianto davanti a lui per impedirgli di allontanarsi ma lui è è stradeciso a prendere questa strada ed io per una settimana o forse più dovrò stare appesa ad aspettare una sua decisione che già so… come faccio a distruggere quella fievole speranza che mi da quell’illusione che lui torni da me. Illusione che sicuramente mi farà soffrire mi farà disperare…io la voglio distruggere… qualcuno sa come si fa…

  20. Ciao, anche io reduce da una situazione analoga. La verità che ho appreso è che occorre lavorare su noi stessi, capire cosa forma quel vuoto (probabilmente preesistente), amare la nostra vita profondamente. La “sete di amore” non è amore. Quel tipo di sentimento soddisfa un nostro bisogno di sentirci amati attirando a noi (ahimè, come uno specchio) persone con problemi irrisolti e che non sanno amare. Io voglio cambiare una volta per tutte. E per questo sto cercando gli schemi che si ripetono sempre e i segnali che costituiscono un “campanello d’allarme”. Magari non è lo stesso per voi. La fine di un amore ci fa sentire perduti ma tanto piu’ se non ci siamo ancora trovati. Ciao con tanto affetto!

  21. A TUTTE LE DONNE
    dopo 5 anni e 2 di convivenza mi ha detto di non amarmi più, due giorni dopo natale dove mi aveva dato un biglietto con scritto “…con immenso amore, sempre tua..”, sono 10 giorni che piango come un cane, non mi risponde al telefono, nemmeno un sms giusto per pietà…
    gli uomini non sono tutti uguali e a quanto pare nemmeno le donne!!

  22. ci vorrebbe una storia importante, ci vuole sempre una storia importante per riscuotere l’interesse di un qualsiasi pubblico….perchè in mezzo ad esso c’è sempre qualcuno con il cuore pronto a ricevere, a scoprire, a VIVERE….caspita,mi da fastidio se le parole non mi escono di getto, non mi sento reale se penso più del dovuto a qualcosa, vera solo se non TROPPO “PENSATA”…..è un mega casino senza l’accento, ciao…

  23. ME NE SONO CAPITATE DI TUTTI I COLORI CON GLI UOMINI E SONO GIUNTA AD UNA CONCLUSIONE MOLTO SEMPLICE.GLI UOMINI VOGLIONO ESSERE LIBERI VOGLIONO FARSI SEMPRE E COMUNQUE GLI AFFARI LORO E QUINDI è INUTILE STARGLI DIETRO NON CI SI GUADAGNA NIENTE ANZI SOLO L EFFETTO CONTRARIO…QUANDO TI LASCIANO IL GIORNO DOPO TI TRATTANO COME CANI MENTRE IL GIORO PRIMA TI AMAVANO ALLA FOLLIA E POI DICONO CHE TI VOGLIONO BENE CHE VOGLIONO ESSERE TUOI AMICI!!! SONO BEN POCHI GLI UOMINI SINCERI E PRONTI VERAMENTE AD AFFRONTARE UNA RELAZIONE SERIA AD IMPEGNARSI NEL BENE E NEL MALE. PERCHE FINCHE VA TUTTO BENE E C’è DA TROMBARE ALLORA EVVIVA. MA QUNADO LE COSE VANNO MALE….SPARISCONO ALLA VELOCITà DELLA LUCE. E QUESTO VALE ANCHE PER GLI AMICI

  24. ciao…io sn una ragazza di 16 anni…ho avuto una storia di 3 anni e tre mesi, ed era da un po k noi due litigavamo sempre per tutto, ma soprattutto perchè io nn mi fidavo piu di lui, e lui se ne fregava anzi non cercava affato di farsi dare fiducia, ma faceva apposta a dirmi cavolate..poi mi ignorava, e io nn sapevo più che fare..e mmi disse k lui nn mi amava più, ma mi voleva un bene dell’anima, ma k così non si poteva più andare avanti..io gli dissi si k si puo andare avanti ma solo in un modo cambiando tutti e due e cercare di riavvicinarsi perchè dopo una storia di 3 anni nn si puo dire così, ma lui ha detto k per adesso è meglio staccarci e finirla qua.. io ci sn rimasta male anke sapendo k lui non aveva tutti i torti..ma ora c sto male come un cane e sono passati solo 5 giorni e ogni giorno k passa diventa peggio vorrei restare sempre in solitudine, ma questo ho capito k fa più male e alloro esco cn le mie amike, ma tutti mi kiedono di lui e io rispondo bo non lo so..e mi dicono ma cosa hai fatto k sei così triste e io faccio finta di niente e dico k sto bene…pero ora non so piu k fare, io sn cresciuta cn lui ho fatto le cose piu belle e piu brutte della mia vita e non so cm dimenticarle…aiuto…

  25. sembra assurdo come in tutti i commenti che leggiamo ritrovimo una parte della nostra storia… gli uomini sembrano davvero fatti con lo stesso stampino… anche lui mi ha lasciata dopo 5 anni… ovviamente perchè non mi ama più… e ovviamente io lo amo ancora… e la cosa che continuo a domandarmi è.. ma solo noi stiamo male dopo la fine di un amore? perchè per loro la vita continua felicemente ad andare avanti come se noi non ne avessimo mai fatto parte? quante di noi dopo un litigio o dopo essere state lasciate hanno pensato.. gli mancherò.. prima o poi chiamerà.. non potrebbe essere altrimenti, ci siamo amati così tanto… e invece no, ti accorgi che lui non sentendoti si sente meglio…e allora arrivo a pensare che siamo delle stupide innamorate che crediamo ancora di poter incontrare il principe azzurro… e penso a quanto deve essere più semplice la loro vita… che sembra priva di coinvolgimenti… ma nonostante ciò… io continuo ad aspettare fiduciosa l’arrivo del mio principe azzurro! in bocca al lupo a tutte! Eli

  26. sono da otto anni con il mio ragazzo ma ultimamente mi trascura tanto,ieri sera abbiamo litigato e poi non si è piu’ fatto sentire,sto male male,non so che fare,guardo ogni istante il cel in attesa di un suo sms ma niente,non mi cerca proprio,mi sento vuota dentro,mi manca da morire,aiutatemi vi prego,non ho nessuno con cui sfogarmi..dany

  27. Il mio ormai “ex ragazzo” mi ha lasciata esattamente un mese fa dopo un anno e mezzo bellissimo. E’ venuto improvvisamente a casa mia, di notte, e mi ha detto di non amarmi più. Ha fatto tutto in cinque minuti e poi è andato via. Così, in 10 minuti è finito tutto. Fino alla sera prima eravamo insieme, mano nella mano, felici, sereni. Adesso è veramente dura, i primi giorni lo chiamavo piangendo e lui mi diceva che soffriva anche lui ma che non avrebbe potuto fare altrimenti. Adesso non lo chiamo né lo cerco da 15 giorni, speravo che sentisse la mia mancanza, che la cosa cominciasse a pesargli e invece lui è felice e contento, quasi si fosse liberato di un peso opprimente. Come si può passare dal troppo amore al nulla per una persona? Già due mesi fa mi aveva chiesto una pausa, ma era tornato dopo 4 giorni dicendo di amarmi troppo ed essersi reso conto di non poter vivere senza di me. Condividiamo tutto, amici, luoghi, passioni. Io non esco con gli amici da quel momento, lui sì, lo vedono sereno, felice, si diverte come se fosse tutto normale, come se fosse normale che io non sia lì. Ma come si può dimenticare tutto in così poco tempo?

  28. io mi sono lasciata questa mattina… mi ha mandato un mess dicendomi ‘ non ce la faccio… troppe discussioni,troppe urla… non riesco, con queste troppe cose mi è passato tutto. non riesco ad andare avanti, scusa’ e la nostra storia di 1 anno e 4 mesi è finita così, con un scusa superfluo. era una storia a distanza… anche se così riuscivo a sentrmi amata, negli ultimi lui andava solo in cerca di novità, conosceva altre ragazze(non lo aveva mai fatto)… e io ho deciso di prenderci qualche giorno di pausa… e oggi mi ha scritto questo, e io non riesco a smettere di tremare…

  29. salve, sono una ragazza che è innamorata da circa 6 anni di un ragazzo.lui sa che io lo amo e più volte mi ha dimostato che mi ricambiava, solo che ultimamente mi dimostra il contrarioe non so come dimenticarlo perchè gioca sempre sotto casa mia e lo incontro ovunque vado….io ci sto male ma lui sembra fregarsene…vorrei tanto chiarirmi con lui ma ho paura della sua reazione e ora non so veramente più che fare. vi prego aiutatemi!grazie

  30. ciao a tutte, io sono stata lasciata ieri sera dopo un litigio. In questo momento nn sono proprio in grado di dare consigli. ho troppa ansia addosso, troppa paura, troppa tristezza. Siamo stati insieme 2 anni lui è una persona splendida abbiamo passato alti e bassi come è normale che sia in una coppia. Ieri sera dopo il litigio mi ha detto che non vuole più vedermi, però alla fine io gli ho chiesto se mi amava ancora e se pensa che gli mancherò e mi ha detto si! adesso non so come comportarmi, l ho chiamato tutto il giorno ma lui non mi ha mai risposto, mi ha mandato però un sms con scritto “non chiamarmi per favore, queste situazioni mi fanno stare male, è meglio stare un pò lontani”. io nn so cosa fare! Non riesco ad immaginarmi senza d lui, avevamo tanti progetti insieme..

  31. buongiorno, sono una ragazza di 22 anni…tre settimane fa il mio ormai ex ragazzo mi ha lasciata dicendomi all’improvviso che molto probabilmente nn mi ama più! in realtà c’erano stati dei segnali in precedenza ma io nn li avevo mai dato peso perchè nn mi sarei mai aspettata che potesse arrivare a tanto! La cosa più assurda è che fino al giorno prima mi chiamava spesso dicendomi che gli mancavo…io no me ne capacito…un giorno penso che di fronte a una frase come questa “non ti mao più” non puoi far niente e che devo andare avanti per la mia strada perchè non mi merita e il giorno dopo piango e mi dispero pensando a come potrei farlo tornare…ho una gran confusione…io sento che non potrò mai trovare una persona con cui ho una tale complicità e la cosa mi uccide..Lui la prima settimana mi ha chiamata per metterci d’accordo su dove trovarci per farmi restituire la mia roba ma io l’ho trattato male e gliel’ho fatta portare a mio fratello, perciò non l’ho incontrato…Ci ho parlato una sola volta al tel per due ore in cui mi ha detto i motivi per cui non mi ama più (molto probabilmente) e mi ha trattata come se fossi una sconosciuta…sono molto orgogliosa e in queste ultime due settimane non l’ho più cercato e in più ho evitato di incontrarlo…ma sto molto male…non so cosa pensare…aiutatemi vi prego…

  32. vi sembra tutto cosi semplice andare avanti, a me e’ capitata la stessa cosa, ma il perche’ non lo so’ e’ finita una grande storia d’amore, mai un litigio mai una parola detta fuori posto e poi mi dice non ti amo piu’ urlandolo come un pazzo nessuno di chi ci conosce riesce a darci una spiegazione mia madre sua madre i nostri amici e’ durata dieci anni tra sei mesi ci dovevamo sposare e’ cosi assurdo andare avanti senza la ragione della mia esistenza lui la mia vita lui il mio unico pensiero in 10 anni di vita.
    la sua lee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *