benessere

Cominciamo anzitutto a dire chi ha perduto il podio: la Danimarca. La Danimarca non sembrerebbe più essere il Paese più felice del mondo, secondo la nuova classifica della felicità globale, l‘Happy Planet Index (HPI).

Spieghiamo allora cosa è questo Happy Planet Index, nelle parole del suo ideatore, Nic Marks, che ne ha parlato in un comunicato-stampa: “The Happy Planet Index misura ciò che è più importante: una vita lunga e felice nel presente e la possibilità di una buona vita in futuro”. L’indice viene redatto dalla londinese New Economics Foundation (NEF) ed è diverso dal più noto indice dei Paesi più felici, elaborato dalle Nazioni Unite. Oltre alla speranza di vita e la felicità, l’HPI prende infatti in considerazione la sostenibilità ambientale. Marks aggiunge che, per troppo tempo, in queste classifiche dei Paesi più felici, sono stati presi in considerazione solo le nazioni che avevano un PIL in crescita.

Dunque, secondo questi nuovi parametri, la popolazione più felice del mondo sembrerebbe essere stata individuata in quella dei costaricani, che sono ora considerati il popolo più felice del mondo, in una lista di 151 Paesi. (L’Italia è 51ma)

I costaricani dunque sono i più felici, perché vivono più a lungo ed il loro modo di vivere non ha un grosso impatto negativo sull’ambiente (in questo caso l’unità di misura è l’Ecological Footprint – impronta ecologica –  un indicatore utilizzato per valutare il consumo umano di risorse naturali, rispetto alla capacità della Terra di rigenerarle. (Per la cronaca, l’Italia si colloca in questa classifica dell’impatto ambientale al venticinquesimo posto, mentre al top vi sono gli Emirati Arabi Uniti, gli Stati Uniti, il Kuwait e poi proprio la Danimarca… Come potevano essere così felici, se non rispettano l’ambiente? Il PIL, così si ragiona oggi, non è tutto).

Sorprende dunque vedere che ben sette dei primi 10 Paesi più felici del mondo sono in America Centrale e nei Caraibi. Le eccezioni sono il Vietnam, che è arrivato secondo, e la Colombia e il Venezuela, che sono al terzo e al nono posto, rispettivamente. La Danimarca è finita al 110° posto. Infatti, nonostante il punteggio alto nelle aspettative di vita e nel benessere generale, il Paese scandinavo è anche sede di alcuni dei più grandi produttori di impronta ecologica sul pianeta.

Fra i Paesi più sviluppati (quelli del G8), sul podio dei Paesi più felici c’è il Regno Unito (41° nella classifica generale). Gli Stati Uniti, la nazione più sviluppata del mondo, si collocano al 105° posto.

Per finire, la maglia nera:  il Botswana, che è stato definito “il più triste Paese del mondo”.

Scarica i dati dell’Happy Planet Index

Fonte:
Denmark ousted from top 100: World’s new happiest country is … CNN

Resta solo da chiedersi: i costaricani saranno tutti felici allo stesso modo? Oppure, anche in quel Paese, in cui si vive bene, a lungo ed in un ambiente incontaminato, c’è qualcuno che potrà difendere i suoi diritti, accedere alla cultura, alle cure mediche, al lavoro qualificato, meglio degli altri? Lasciamo pure perdere il PIL, ma suona strano che un Paese possa essere considerato veramente felice, se non vi sono anche giustizia sociale e pari opportunità. Aspettando nuove classifiche, intanto sognamo il Costa Rica

Dr. Giuliana Proietti

Immagine:
Mappa del benessere secondo l’HPI. In verde i Paesi più felici.

Please follow and like us:

Author Profile

Dr. Giuliana Proietti
Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona Civitanova Marche, Fabriano
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice dei Siti www.psicolinea.it, www.clinicadellacoppia.it, www.clinicadellatimidezza.it e delle attività loro collegate, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali e del loro legame con la sessualità.

Scrive in un Blog sull'Huffington Post


Contatti e Consulenza con la Dr. G. Proietti

Per appuntamenti e collaborazioni professionali: 347 – 0375949 Ancona, Terni, Civitanova Marche Fabriano e via Skype
Tweets di @gproietti

Visita il nostro Canale
YouTube


Per le collaborazioni con i media visita la pagina Media e Social Media

Perché sceglierla come Terapeuta: Visita la pagina 9 ragioni per sceglierci come Terapeuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.